Logo Fara Editore Fara Editore

home - fara - catalogo - news - scrivi - farapoesia - narrabilando

L'universo che sta sotto le parole

La giuria del concorso Faraexcelsior 2023 (scad. 31-05)

vai al bando

 

 

 

Poesia

Doris Bellomusto si è laureata in lettere classiche presso l’Università della Calabria, insegna materie letterarie presso il Liceo “G. Pascoli” di Barga, in provincia di Lucca, dove vive dal 2011. Non ha mai dimenticato né i suoi studi classici né le sue radici meridionali. Dalle sue inestinguibili nostalgie sono nate le raccolte di poesie“Come le rondini al cielo, Tracce 2020; Fra l’Olimpo e il Sud, Poetica edizioni 2021; Nuda, Ladolfi 2022.

Elisabetta Bagli di Roma, vive a Madrid. È traduttrice, scrittrice, poetessa, saggista, editorialista, scrittrice di prefazioni e critiche, corrispondente radiofonica, rappresentante di numerose associazioni culturali spagnole, italiane e internazionali, organizzatrice di evento, operatrice culturale. Il suo sogno di poeta coincide con il suo sogno di vita: fare ciò che più ama e dedicarsi alla famiglia, alla scrittura e all’arte è esattamente ciò che ha sempre desiderato fare. Ma il percorso è ancora lungo e la voglia di scoprire e imparare è viva più che mai! Le sue più recenti pubblicazioni: Mucho más que el sol, per la casa editrice colombiana Papel y Lápiz, 2022, bilingue in spagnolo e italiano, Ακαταμαχητος ερωτας (Travolgente come l'amore – Irresistibile come l'amore, per la casa editrice greca Ammon Books, 2022, bilingue in greco e italiano) e Capable of Eternity in versione bilingue turco-inglese per l'editore turco Artshop.

Fabrizio Azzali è nato a Parma, dove vive, nel 1953. Laureato in Lettere, ha svolto per quarant'anni l'attività di docente in Istituti superiori. Appassionato di letteratura, scrive prefazioni per i libri degli amici. La sua prefazione alla raccolta Equilibrio di Gabriele Oselini è risultata Finalista al Premio Città di Forlì 2022.

Fabrizio Boscaglia (Torino, 1981) è ricercatore nel campo degli Studi Portoghesi e docente di Studi Religiosi presso la Facoltà di Scienze Sociale, Educazione e Amministrazione dell’Università Lusófona. Ha pubblicato scritti inediti di Fernando Pessoa e studia le relazioni tra cultura portoghese e spiritualità islamica. Curatore di un’esposizione dedicata al Sufismo (la mistica islamica) al Museo Calouste Gulbenkian (Lisbona, 2022) e di altre mostre alla Biblioteca Nazionale del Portogallo, è inoltre autore del libro di poesie Il ritorno dell’anima (Ladolfi, 2021) e di decine di saggi letterari e accademici a livello internazionale.

Filippo Tonti, romagnolo, classe ’92. Oltre a Pagina tre e a John Coltrane ama la poesia, il suono dei versi, l’endecasillabo sdrucciolo, i doppi settenari e tutti i versi liberi anche quando diventano prosa. È laureato in Lettere e ha un master in Editoria. Collabora per alcune case editrici tra cui Battaglia, Piuma e Guerini. Organizza reading poetici nei quali i poeti declamano liriche e poi si scannano implorando Saffo e T.S. Eliot di redimere ardue questioni foniche o semantiche. Prima di pubblicare la sua intera opera poetica vuole raggiungere la quota di diecimila versi. Per questo, per ora, ha pubblicato solo un noioso (ma apprezzatissimo) articolo accademico su Hemingway.

Lorenzo Gafforini (1996) è autore di otto raccolte di poesia, fra cui si ricordano Beotica danza. Poesie al chiaro di luna (Marco Serra Tarantola Editore 2013)  e Asmik, ovvero l’effetto Droste e altri frammenti (Porto Seguro Editore 2020). Collabora con diverse redazioni di critica letteraria e partecipa a progetti in ambito cinematografico e teatrale. Ha curato la prima edizione mondiale di Se tutti i danesi fossero ebrei (Lamantica Edizioni, 2022), unico testo teatrale del poeta Evgenij Evtusenko.

Raffaela Fazio (Arezzo, 1971) lavora come traduttrice a Roma. Titoli accademici: Lingue e politiche europee (Grenoble), Traduzione e interpretariato (Ginevra), Scienze religiose e arte cristiana (Roma). Le ultime raccolte di poesia: L’arte di cadere (Biblioteca dei Leoni 2015); Ti slegherai le trecce (Coazinzola Press 2017); L’ultimo quarto del giorno (La Vita Felice 2018); Midbar (Raffaelli 2019); Tropaion (Puntoacapo 2020); A grandezza naturale 2008-2018 (Arcipelago Itaca 2020); Meccanica dei solidi/ Solid Mechanics (Puntoacapo 2021); Un’ossatura per il volo (Raffaelli 2021). Nel 2021 è uscito il suo primo libro di racconti, Next Stop. Racconti tra due fermate (Fara 2021). Ha tradotto Rainer Maria Rilke, in Silenzio e Tempesta. Poesie d'amore (Marco Saya 2020), Edgar Allan Poe, in Nevermore. Poesie di un Altrove (Marco Saya 2021), e Renée Vivien, di prossima pubblicazione. Nel 2023 uscirà un'altra sua silloge poetica, con Moretti & Vitali.

Valeria Raimondi vive a Brescia. Nel 2016 è tradotta in lingua albanese con i poeti Beppe Costa e Jack Hirschman e nel 2018 in portoghese a San Paolo del Brasile. Suoi inediti compaiono in Distanze (Fara 2018) e alcune invettive nella Gazzetta dei Dipartimenti del Collage de ‘Pataphysique. Una sua poesia è intro dell’album musicale dei DUNK. Nel 2011 esce con Thauma la silloge IO NO (Ex-io); nel 2014 con Debito il Tempo (Fusibilia) vince il Premio Eros e Kairos. Nel 2019 cura per Pietre Vive La nostra classe sepolta: cronache poetiche dai mondi del lavoro, poesie di lavoratori e lavoratrici di tutta Italia. Nel 2020 la sua testimonianza di lavoro e di vita nella Lombardia colpita dal Covid, Una storia sbagliata, viene pubblicata da MicroMega. Nel 2021 esce con Fara Il penultimo giorno.


Romanzo breve/racconti/saggio

Adalgisa Zanotto vive a Marostica (VI). Suoi racconti e poesie sono inseriti in diverse opere collettanee nate dalle kermesse fariane. Ha ricevuto vari riconoscimenti con Fara: ha vinto il concorso Rapida.mente 2015 (sez. Racconto) con pubblicazione nella omonima antologia. Nel 2016 dà alle stampe la raccolta di racconti Celestina. Seconda al concorso Versi con-giurati, ha ricevuto la pubblicazione premio di Sussurri e respiri (2017). Nel 2018 ha pubblicato l’opera poetica D’ora in poi (Menzione d’onore al Premio Montano 2018 e Menzione di merito al Premio Di Liegro 2019) con la Prefazione di  Gianni Criveller premiata al Città di Forlì 2019. Nel 2020 è uscita la silloge Ho da dirti in segreto.

Angela Colapinto nasce nel 1979 a Bologna. Artista e danzatrice, si occupa di fotografia, pittura e ceramica. Per otto ore al giorno lavora in un ambito che non ha nulla a che vedere con la scrittura. Ha ripreso in mano questa antica passione da diversi anni e ne ha fatto più di un semplice passatempo. Le capita spesso di perdersi nei suoi pensieri e di ritrovarsi a inventare storie di cui è la protagonista. C’è qualcosa di più divertente e creativo che immaginarsi la protagonista di tanti, diversi e infiniti racconti? Non ricorda quando ha iniziato a farlo, forse è un’abitudine che ha da sempre e non riesce a immaginare quando smetterà. Forse mai. Le piace giocare con la vita, con i ricordi e con le situazioni ma soprattutto con sé stessa. Tra i vincitori del concorso Come farfalle diventeremo immensità 2017, con la raccolta di racconti Paura si è classificata prima al Faraexcelsior 2018. Nello stesso anno ha pubblicato con Jona Editore il romanzo Il detestario; nel 2021 esce il suo secondo romanzo La Compagnia edito da Booktribu.

Angelo Leva vive a Uboldo (VA). È un ingegnere elettronico. Sposato e con due figlie. È stato commissario edilizio, consigliere comunale e assessore al bilancio, poi all'urbanistica e autore del
PGT del Comune, presidente consiglio di istituto Liceo scientifico GB Grassi di Saronno (1100 studenti), presidente consiglio di istituto IC Manzoni Uboldo-Origgio (tre plessi, due comuni, 1500
studenti). È segretario politico lista civica Con Saronno e commissario edilizio comune di Saronno. Ha collaborato con BombaCarta ed è stato più volte giurato dei concorsi di Fara Editore.

Claudio Fraticelli è avvocato cassazionista del Foro di Macerata e Magistrato Onorario alla Corte di Appello di Perugia. Alla professione forense coniuga la passione per lo studio della Sacra Scrittura nella lingua ebraica e per le nuove tecnologie informatiche. Le kermesse avellanite lo hanno spinto ad approfondire le sue indagini filosofiche sulla c.d. “teologia politica”. Suoi saggi sono inseriti in Salvezza e impegno (2010),Il valore del tempo nella scrittura (2011), Scrivere per il futuro ai tempi delle nuvole informatiche (2012), Scrittura felice (2013), Dove sta andando il mio italiano? (2014), Il tempo del padre (2015), Il valore dello scarto (2016), Preghiera (e… (2016), Perdono: dal rancore al ricordo (2018), Distanze (2018), L'albero (2022).

Corrado Giamboni Zambo (Roma, 1963), si Ŕ trasferito presto a Rimini. Laureato in Lettere Moderne a Bologna, ha insegnato in Trentino e poi fino ad oggi a Mantova, Italiano e Storia. Secondo al Premio di poesia Casa dell’aviatore, Roma, 1990. Ha contruibuito attivamente a iniziative culturali, fra cui il concorso Eks&Tra per scrittori migranti. Primo al concorso Rimini raccontata dai riminesi 1998. Primo alle edizioni 2011 e 2012 del Festival degli scrittori della Bassa (Pegognaga) e segnalato all’edizione 2015. Giurato in concorsi letterari. Con Fara ha pubblicato  Il virus dell’elefante (1999), una silloge in FaraPoesia (come Massimo Pensante) e del romanzo Il Porsche a metano (2015). Curatore dell’opera Il Villaggio Azzurro di Rimini, AA.VV., Rimini, 2013. Primo nella sezione Racconti al concorso Pubblica con noi 2016. GiÓ redattore e tuttora collaboratore de La Cittadella Mantova, è nella redazione del periodico satirico mantovano Il Notturno

Giuseppe Moscati (Rieti, 1973), dottore di ricerca in Filosofia e Scienze umane, è formatore sui temi della pace, del disarmo e della cooperazione internazionale. Presidente Fondazione Centro studi A. Capitini di Perugia, responsabile Biblioteca Neoumanistica della Fondazione Cucinelli di Solomeo (PG), a lungo redattore e tuttora autore del quindicinale culturale “Rocca” (1941), scrive per giornali e riviste. Curatore di opere, tra le quali L’uomo plasma se stesso. Pensieri su felicità, buon senso e libera ragione di G.C. Lichtenberg (Castelvecchi 2017), è autore di numerosi volumi, tra cui: Maestri del nostro tempo (con S. Cazzato, Cittadella 2007), Sandro Penna e Vittorio Bodini. Tracce di una compresenza poetica (Morlacchi 2010), R come responsabilità (Cittadella 2012), La lumaca Maggiolina. Fiaba per i piccoli, ma anche un po’ per i grandi (Midgard 2018),  In bocca al gufo. Racconti brevi e brevissimi e qualche haiku, Mimesis 2022. Per Fara è autore, con Paolo Protopapa, di Etica e Politica. Prove di dialogo sulla democrazia (2018). Con lo stesso Protopapa e Anna Stomeo ha scritto Questioni meridionali. Intervista politico-filosofica sul Mezzogiorno. Re-inventare il Sud, Morlacchi 2021.

Kristian Fabbri (Lecco, 1974). Architetto, libero professionista, consulente e docente presso Università di Bologna Dipartimento di Architettura nell'ambito Building physics and heritage, nel quale svolge attività di ricerca con pubblicazioni in ambito internazionale. Autore di raccolte di poesia: Triceratopo (ItalicPequod 2019) e Sauromachia (ItalicPequod 2019); di narrativa e drammaturgie, tra le quali i testi Speer Architettura e/è potere (Premio Sipario 2015), Sadi Carnot (Premio Fersen 2014) e L'Eccidio di Tavolicci, messo in scena dalla compagnia Theatro - Altrove a luglio 2022. Attore improvvisatore dal 2011 presso l'associazione promozione sociale Theatro - Altrove (Cesena)

Nicola Scodro (2000) vive a Ottawa, dove si sta specializzando in Global Development e News, Media and Information presso la Carleton University. È originario di Nove (VI), ma quando è in Italia si dedica quasi esclusivamente alla montagna, sua passione assieme alla poesia e alla fotografia. Collabora con il giornale indipendente The Charlatan e lavora come fotografo freelance. Nel 2020 pubblica Naufragi di un’Illusione, la sua prima raccolta di poesie e fotografie.

Torna all'inizio

 
grafica Kaleidon © copyright fara editore