Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

tempo del castagno

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it o allo 0541.22596 sconto del 15% (+ 3 euro spese per l'Italia) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca filiale di Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Graziana Brancale

 

 

Angela Colapinto
Paura

€ 10,00 pp. 64 (Narrabilando 27) agosto 2018
ISBN 978 88 94903 51 5
copertina di Giacomo Ramberti

Opera I classificata al concorso Faraexclsior

«Come una perdita d’acqua, la personalità di Sullivan riusciva a penetrare le fessure tra le mattonelle di cui era rivestita Amy, si accumulava in un punto premendo forte proprio lì, al centro dello sterno, e tutto a un tratto si espandeva andando a bagnare i punti più estremi del suo esile corpo. La riempiva fino a non lasciare più spazio per altro, la sua bocca si spalancava in cerca di ossigeno e, a ogni boccata, un altro po’ di Sullivan entrava in lei sotto forma di aria. Era il cioccolato alla fine di un lauto pranzo.»

Vibrazioni sottili serpeggiano per queste pagine svelando i lati in ombra di una quotidianità sempre ricca di sorprese anche quando vorremmo che tutto si svolgesse secondo una routine consolidata. C’è nella scrittura di Angela Colapinto una brace nascosta da una narrazione tranquilla in grado di esplodere con vampate improvvise e inquietanti. I giudizi dei giurati, che introducono questo libro vincitore del concorso Faraexcelsior, offrono interessanti e utilissime chiavi di lettura per immergersi con piacere e qualche brivido nei racconti di paura qui raccolti.

Angela Colapinto è nata a Bologna, dove lavora e vive. Si occupa per otto ore al giorno di stipendi, materia che non ha nulla a che vedere con la scrittura. Ha ripreso in mano questa antica passione da qualche anno e ne ha fatto più di un semplice passatempo. Le capita spesso di perdersi nei suoi pensieri e di ritrovarsi a inventare storie di cui è la protagonista. C’è qualcosa di più divertente e creativo che immaginarsi la protagonista di tanti, diversi e infiniti racconti? Per lei no. Non ricorda quando ha iniziato a farlo, forse è un’abitudine che ha da sempre e non riesce a immaginare quando smetterà. Forse mai. Le piace giocare con la vita, con i ricordi e con le situazioni ma soprattutto con sé stessa. Il racconto “Basta poco”, II classificato alla edizione 2017 del concorso Come farfalle diventeremo immensità, è inserito nell’antologia Il coraggio del bene.

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore