Logo Fara Editore Fara Editore home - fara - catalogo - news - scrivi - farapoesia
L'universo che sta sotto le parole

La giuria del concorso Narrapoetando 2021

edizione 2021

vai al bando

 

alberto trentin
Angelo Leva

Elisabetta Randi

Francesco Di Sibio

Stefania Zanetti

Valerio Ragazzini

***

Alberto Fraccareta


Andrea Biondi

Ardea Montebelli

Colomba Di Pasquale

Gregorio Iacopini

Riccardo Deiana

Serse Cardellini

Sezione narrativa/saggistica

Angelo Leva, 58 anni, Ingegnere delle Telecomunicazioni, ha fondato insieme ad altri una proloco (Pro Loco Uboldo), una associazione musicale (Officine Musicali), una associazione letteraria (Comitato Ulisse). È stato commissario edilizio, consigliere comunale, assessore al bilancio e assessore all’urbanistica. È giurato dei premi letterari di Fara Editore. È stato direttore di Gasoline una rivista letteraria online mensile della Associazione Bombacarta.

Elisabetta Randi è figlia d’arte poiché suo padre fu insegnante di Educazione all’Immagine e scultore ed è pertanto nata tra scalpelli e matite. Diplomata al Liceo Artistico di Ravenna, si specializza in Grafica ed Illustrazione, diplomandosi come Tecnico della Comunicazione Visiva. Frequenta il corso di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Ravenna, con docenti quali Antonio Violetta, Claudio Spadoni e Vittorio D’Augusta. Negli anni Novanta soggiorna a lungo a Parigi ove può ben confrontarsi coi i nuovi linguaggi artistico/visivi. Dalla fine degli anni Ottanta in poi ha tenuto numerose mostre personali e collettive.È apprezzata autrice ed illustratrice di testi per l’infanzia, che racconta ai bambini attraverso Letture Animate ed ateliers, nei diversi ambiti d’incontro: scuole, biblioteche, librerie, piazze, rassegne, Fiere dell’Editoria: Castagna e Pinolo (Ed. Fulmino (RN), Premio Microeditoria Italiana 2015);
Il Vestito (Ed. Fulmino (RN), 2017); Punto Fermo(Autoproduzione, 2017). Numerosi i suoi “libri d’artista”: Ugolino, Luce e Ombra, Lo scrittore, Fulgenzio, F.A.T.A.

Francesco Di Sibio, irpino nato a Pontedera (PI), vive a Frigento (AV). Il suo primo romanzo, Qualcosa si è rotto, è un e-book (Passerino Editore, Gaeta – 2015). Ha pubblicato Punto e virgola (Fara Editore, Rimini – 2016) una raccolta di racconti, prima classificata al concorso letterario Faraexcelsior 2016. Nel dicembre 2019 ha messo in scena come autore e regista un suo monologo Spirito e sapienza. Il canonico Marciano De Leo. Suoi testi poetici sono stati pubblicati in diverse antologie. Nel maggio 2020 sono usciti i racconti Cosa vuoi che sia una anno, pubblicazione premio del concorso Narrapoetando.

Stefania Zanetti è nata a Forli il 09/09/1968. Fatto un primo percorso come attrice (Compagnia delle Liridi), partecipa nel frattempo a progetti artistici e sociali di volontariato presso la casa circondariale di Forli. Scrive poesie prima e diventa giurata poi per il concorso Come farfalle diventeremo immensità. Si specializza come "Mediatrice Familiare" presso la Camera di Mediazione Nazionale. Attualmente si sta formando presso la Sicof- Scuola italiana consulenti familiari.

Valerio Ragazzini è tra i fondatori dell’associazione culturale Acsè (Faenza) che si occupa di coordinare eventi culturali e pubblicazioni di carattere locale. Dal 2015 cura la sezione dedicata alla letteratura e alla riscoperta di testi “classici” locali nella collana “novantasei: letteratura, arte e storia in Romagna”. Dal 2018 la collana prende il nome “Acsè ”e continua a trattare temi legati alla cultura locale in approfondite monografie, e in detta collana ha pubblicato Quella riga lunga e blu: gli scrittori romagnoli e il mare (White Line). Collabora a riviste cartacee di studi locali e approfondimento come «L’Ortica» e «La Piè», e riviste culturali on-line come Pangea e Spore. Vince il concorso Faraexcelsior 2019 con L’uomo era una bella idea.

Sezione poesia

Alberto Fraccacreta è assegnista di ricerca in Letteratura italiana contemporanea presso l'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Collabora con vari quotidiani nazionali. Di prossima pubblicazione per Transeuropa il volume di poesie Sine macula.

Andrea Biondi (Rimini 1986) si è laureato in Lettere presso l’Università di Urbino nel 2009. Presso il medesimo ateneo si è specializzato in Scienze Religiose nel 2017. Nel 2019 si è laureato in Antropologia culturale all’Università di Bologna. Con Le campagne hanno bocche ha vinto il concorso Faraexcelsior 2017. Nell’aprile 2019 è uscita la raccolta Ghironda. È insegnante di religione nelle scuole superiori del maceratese.

Ardea Montebelli è nata e vive a Rimini. Ha pubblicato cinque raccolte di poesie e un catalogo fotografico dal titolo Cari, vecchi frammenti. Sia i lavori poetici che quelli fotografici costituiscono un approfondimento della Sacra Scrittura. Con Fara ha pubblicato nel 2001 Il paradosso della memoria. Meditazioniin versi sulle Lettere di San Giovanni e nel 2005 in FaraPoesia la plaquette Un’anima intera (ispirata al Cantico dei Cantici). Con Guaraldi ha pubblicato nel 2005 Ma tu non dartene tormento dedicato alle vittime della shoah. Appassionata della cultura cinese (lingua, calligrafia, arti marziali…) è stata abbagliata dalla missione di Matteo Ricci, al quale ha dedicato poesie, conferenze, mostre, meditazioni.

Colomba Di Pasquale, insegna Scienze giuridico-economiche all’I.I.S. “E. Mattei” di Recanati dove risiede. Con Del Monte Editore ha pubblicato Viaggio tra le parole nel 2006 e con Nicola Calabria Editore Una vita altrove nel 2007. Nel 2008 con Fara Editore pubblica Il resto a voce. Nel 2010 presso Genesi Editore ha pubblicato  Dulcamara con prefazione di Vivian Lamarque; con Fara Editore: Il mio Delta e dintorn, sempre con prefazione di Vivian Lamarque nel 2014, Circostanze certe nel 2017 (Opera vincitrice del concorso Versi con-giurati con il dono della silloge inedita di Anna Ruotolo) e sempre nel 2017 con Nomos Edizioni Poesie minuscole (ebook). È presente in diverse antologie e ha conseguito numerosi riconoscimenti e premi sia per la poesia edita che inedita.

Gregorio Iacopini (Poggibonsi,1996) è cresciuto a Castelfiorentino. Studente di Filosofia all’Università di Pisa, amante della poesia, frequenta la Scuola di Poesia “La poesia è di tutti” partecipando a varie letture pubbliche in Toscana. Nel luglio 2019 interviene alla kermesse avellanita La via proponendo un dialogo poetico scritto con Massimiliano Bardotti: da questa collaborazione nasce Il colore dei ciliegi da febbraio a maggio (Fara 2020, con prefazione di Filippo Davoli e postfazione di Isabella Leardini)

Riccardo Deiana, etrusco del 1988. Si è laureato in Filologia, Linguistica e Letteratura Italiana all'Università di Torino. Ora è dottorando in Italianistica all'Università di Roma Tre. I suoi interessi vertono sulla poesia italiana contemporanea e l'editoria. Per questo motivo, con il suo progetto di ricerca, vorrebbe ricostruire la storia delle pubblicazioni di poesia dell'Einaudi. Ha pubblicato sia recensioni (sull'Indice dei Libri) che saggi. Alcuni di questi sono usciti su riviste come Atelier (sul libro di poesia Prova del Nove di Giuseppe Carracchia); altri in volume (per San Marco dei Giustiniani su Sandro Penna); altri ancora sono in corso di stampa: per Quodlibet (sul lavoro editoriale di Franco Fortini) e per Bulzoni (sull'attività giornalistica di Angelo Maria Ripellino). Due suoi articoli, su Vincenzo Cardarelli e Amelia Rosselli, sono usciti sulla rivista viterbese “Biblioteca & Società”. Fa parte di un gruppo di lettura che, dal marzo 2018, organizza a Torino la rassegna di poesia Sul Ponte diVersi. I poeti d'oggi). Per diletto, scrive canzoni e se le canta.  

Serse Cardellini è nato a Pesaro nel 1976, dove vive. Poeta, antropologo, filosofo delle religioni, operatore in Scienze socio-sanitarie e operatore olistico in Medicina Tradizionale Cinese. Ha fondato l’Associazione Thauma Edizioni; dal 2011 al 2013 è stato Direttore Letterario dell’AMP (Accademia Mondiale della Poesia) inaugurata dall’UNESCO nel 2001. Poesia: L’Archipoeta (OCD 2007); Atlantide (Thauma 2008); Il mio Orfeo (Thauma 2010); Né giorno né notte (Greta 2011); Cantico lunatico (Thauma 2011); Vita morte e miracoli (Forme Libere 2011); Autopsia-Teopsia (Thauma 2013); Bibliomachia (Thauma 2014); Guida. Itinerari poetici d’Italia (Thauma 2014); Dell’inutile (Gilgamesh 2015). Con Fara ha pubblicato il romanzo L’Ateone vincitore del concorso Narrabilando 2017, la raccolta Sono le 26:00 (finalista al Premio Tra Secchia e Panaro 2018), La via del respiro (2018) e L'Orfeo infame (2019). Ha partecipato a Ricreazione.

Torna all'inizio


 


grafica Kaleidon copyright fara editore