Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia) con bonifico a Edizioni Fara presso Romagna Banca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

 

 

Valerio Ragazzini
L’uomo era una bella idea
racconti

Opera prima classificata al concorso Faraexcelsior

€ 10,00 pp. 80 (Narrabilando 33) ottobre 2019
ISBN 978 88 94903 73 7

Illustrazione in copertina di Barbara Donati

Note critiche dei giurati Michele Focchi, Giovanna Passigato, Aurora Zamagni

Postfazione di Stefano Martello

La sera, quando i suoi genitori erano già a letto, Davide scese in cucina e si preparò cinque caffè per stare dalla parte del sicuro. Poi si infilò sotto le coperte e chiuse gli occhi. Non aveva idea di quando lo gnomo sarebbe uscito dal suo nascondiglio. Non sapeva neppure se quella cosa strana che faceva col pettine dorato durava pochi secondi o l’intera notte. Non restava che aspettare.

«Ogni racconto parte da un’idea originale di fondo, a volte anche ardita ma sempre ben sviluppata fino ad arrivare al colpo di scena finale.» (Michele Focchi)

«Raccontini fulminanti, ironici fin quasi allo sberleffo. Tante belle invenzioni, come l’uomo nell’armadio, lo gnomo ladro di tempo che vive in un libro di Gadda…» (Giovanna Passigato)

«I personaggi che si sorpassano e si inseguono parlano a noi e di noi lettori. Sembrano dirci che la vita talvolta è strana o assurda, ma non per questo meno vera.» (Aurora Zamagni)

«L’uomo era una bella idea (…). Non si tratta (solo) di un titolo letale, di quelli che solitamente ti fanno girare il libro verso la quarta di copertina, a caccia di ulteriori indizi mentre la mano indugia già sul portafogli. È anzi, quella del giovane Autore, una affermazione accorta e ponderata, uno slogan che può dirsi, senza temere smentite, coerentemente in linea con la nostra storia di razza. Con il nostro passato e persino con il nostro presente.» (Stefano Martello)

Valerio Ragazzini è tra i fondatori dell’associazione culturale Acsè (Faenza) che si occupa di coordinare eventi culturali e pubblicazioni di carattere locale. Dal 2015 cura la sezione dedicata alla letteratura e alla riscoperta di testi “classici” locali nella collana “novantasei: letteratura, arte e storia in Romagna”. Dal 2018 la collana prende il nome “Acsè ”e continua a trattare temi legati alla cultura locale in approfondite monografie, e in detta collana ha pubblicato Quella riga lunga e blu: gli scrittori romagnoli e il mare (White Line). Collabora a riviste cartacee di studi locali e approfondimento come «L’Ortica» e «La Piè», e riviste culturali on-line come Pangea e Spore.

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore