Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia, 6 euro come posta1) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

il file pdf può essere scaricato gratis qui

Recensioni e segnalazioni

 

Vincenzo D’Alessio
L’empatia del critico
recensioni e altri scritti

€ 15,00 pp. 480 (Narrabilando 40) marzp 2020
ISBN 978 88 94903 88 1

Prefazione di Stefano Martello
copertina di Giacomo Ramberti

Vincenzo D’Alessio, nato a Solofra 1950, vive a Montoro (AV). Laureato in Lettere all’Università di Salerno, ha ideato il Premio Città di Solofra, realizzato numerose iniziative didattiche e fondato il Gruppo Culturale “Francesco Guarini”. Opere poetiche pubblicate con Fara: La valigia del meridionale e altri viaggi (2012, 2016); Il passo verde (in Opere scelte, 2014), La tristezza del tempo (in Emozioni in marcia, 2015) e Alfabeto per sordi in Rapida.mente, 2015) poi in appendice a Immagine convessa (2017); Dopo l’inverno (2017, II class. al Faraexcelsior, III premio del Concorso Terra d’Agavi 2018, segnalata al Premio Civetta di Minerva, finalista al Premio Tra Secchia e Panaro 2018); Nuove anime (2019). Del 2018 sono i Racconti di Provincia. Nei suoi scritti abbraccia con profonda competenza la nostra letteratura: poeta, critico, saggista, esperto di archeologia, tradizioni popolari (in particolare del culto micaelico) e storia fa vibrare le parole e ce le rende sorelle. Questo libro raccoglie un decennio di contributi per il blog farapoesia. Alcune epilogie ce lo fanno conoscere nella sua acribia, umanità, intelligenza, onestà e forza poetica.

“La Poesia è l’energia che supera il tempo e immette nell’aria che respiriamo l’ossigeno puro che alimenta la vita.”
“Ogni libro è la piccola tessera del mosaico che contiene il Tempo della vita degli uomini. Il libro è il racconto dell’esistenza di un essere umano e del mondo che lo contiene.”

“Chi legge libri di poesia, la più sublime delle creazioni umane, non è più lo stesso.”

“Gli uomini hanno pochi strumenti a disposizione per superare il muro del tempo, tra questi la parola collettiva che permane nel tempo: il libro – rotolo di pelle animale, tavoletta d’argilla, papiro, disegno in una grotta, figura su un vaso, pietra scolpita. Gli occhi che scoprono questi messaggi avvertono la profondità dell’ignoto e il fulmine del divenire.”

“Per quelli che amano i libri, il loro odore, la gioia di toccarli pagina dopo pagina, di percepire i colori degli inchiostri, la carta è un lenzuolo che ti avvolge, disponendoti alla coperta che ti protegge.”

“L’empatia è una delle bisacce delle quali si munisce chi nel percorso della poetica di un Autore si incammina.”

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore