Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni segnalazioni commenti

 

Gianluca Chierici
La storia di Layla e Yurkemi

Opera vincitrice assoluta del concorso Faraexcelsior 2017

€ 10,00 pp. 56 (Narrabilando 14), dicembre 2017
ISBN 978 88 88 94903 19 9

Qualcosa cambiò quella notte. Le nuvole arrancavano nel cielo color carne. Il cielo sembrava sul punto di sfasciarsi. Nella
vertigine delle ore una crudele attesa stava filando la sua ragnatela. Non ero io la preda. Ma il mio amore per Yurkemi.


«Mi chiamo Layla e vivo di ricordi. Con queste poche parole l’autore ci presenta il personaggio e ci offre la sua chiave di lettura. Un incipit che ha in sé l’eco di una storia lontana nel tempo e che lascia il lettore sospeso, in un limbo tra mito e realtà?» (Angela Colapinto)

«La sua lingua era fatta di luce. La luce che eravamo. La vibrazione che siamo. Una storia a cavallo tra un fantasy e un manga giapponese, dove la lunga ricerca è frutto di dolore e sofferenza in un posto in cui l’incantesimo dell’amore lascia un inverno senza fine.» (Francesco Di Sibio)

«Una varietà di quadri in cui il “non detto” lascia il lettore libero di proiettare le proprie emozioni sullo scritto.» (Claudio Fraticelli)

«Una storia da leggere a bassa voce, da sussurrare tra le ombre allarmanti d’un crepuscolo scaturito dai sinuosi labirinti di Henry James.» (Subhaga Gaetano Failla)

«Il ritmo incalzante della narrazione incarna il sentire della protagonista sempre in tensione tra due mondi, quello della vita e quello della morte, della realtà e della visione.» (Alessandra Gabriela Baldoni)

Gianluca Chierici è nato nel 1977 a Milano. Vive
vicino Pavia. È autore dei film brevi L’ultimo compleanno di Venere (pubblicato in Sguardi inquieti, Barbieri 2003), Hystera (premio della giuria al Mystfest di Cattolica, Manyhands 2008), OR (biennale dei giovani artisti del mediterraneo BJEM, La piccola fortuna 2009), PickUp (ManyHands 2010) e Fiaba di Daina (Manyhands, Marcos y Marcos 2012), Holy Mary (CS Edizioni 2013). Ha scritto e diretto la trilogia di lungometraggi indipendenti La crudeltà dell’angelo (Ex-Nihilo 2004), Dannati (Ex-Nihilo 2005), La chiave dei grandi misteri (La piccola fortuna 2006).Ha pubblicato: Il libro del mattino (Acquaviva, 2005); L’eterno ritorno(Sentieri Meridiani 2007, Premio Castelpagano), La madre delle bambole (Tracce 2008, Premio Fondazione Caripe), Il nome del confine (Joker 2009), La stirpe del mare (L’arcolaio 2010); Hanno amore (Perdisa Pop 2010); Il grido sepolto (Ladolfi 2017).

grafica Kaleidon © copyright fara editore