Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Recensioni e segnalazioni

Art-Litteram (Salvo Zappulla)
La Voce dell'Isola
Malicuvata (Dario Falconi)
Marco Scalabrino
liberolibro 24-8-09
La Sicilia 10-8-09 (Salvo Zappulla)
VDBD
Morena Fanti
Letteratudine (La camera accanto)
Vincenzo D'Alessio
Stradafacendo
Calabria Ora 17-6-07
L(')abile traccia (A. Macchia)
La Torre Massetana 31-8-07 (R. Zago)
Enrica Musio

 

Un messaggio da GRM

Caro Subhaga ho finalmente letto il tuo romanzo composto da racconti, perché è libro unico per continuità. Sei molto bravo e coinvolgente. Sì, siamo stati compagni di strada e quegli anni (i '70) li abbiamo ancora dentro. Nella tua scrittura ho rivisto certe visionarietà e moti surreali che ci appartenevano e ci appartengono. Siamo una generazione di “bastonati”, ma ancora diamo! (…) se si presenterà l’occasione parlerò di te e del tuo vivere l’opera. Un abbraccio.

Gian Ruggero Manzoni

 

Subhaga Gaetano Failla
La signora Irma e le nuvole

12,50 pp. 172 (Sia cosa che 28)
ISBN 978 88 95139 17 3

La scrittura elegante e visionaria di Failla, ci immerge in realtà parallele, nel lato defilato delle cose e degli eventi, ci cattura con un movimento avvolgente e a tratti spiazzante, ci affascina come solo chi sa davvero tessere storie può fare.

“Penso che questi racconti, scritti in stagioni diverse della mia vita, possano parlare da sé, dialogando con coloro che li leggono. Nelle introduzioni, inoltre, generalmente vi è una eccessiva finzione di verità, si finge che l’autore sia davvero presente. Scrivo queste righe all’aperto, seduto su una panchina, di mattina, al sole, con il mio quaderno azzurro. La primavera è proprio vicina, vedo una magnolia con fiori di mani protese e, in quel campo in discesa, sparsi papaveri lievi di sangue. Talvolta scrivo i miei racconti lasciandomi rapire da visioni: sollevo la penna dal quaderno, chiudo gli occhi e resto in attesa.”

Ecco cosa pensa di questo libro L'Arcilettore

Quest’ultimo libro di racconti di Subhaga Gaetano Failla, elegantemente realizzato in dimensioni ridotte e con la stampa raffinata di Fara Editore, si presenta con un’enigmatica copertina disseminata di nuvole, dove campeggia il disegno di una valigia e dove il titolo La signora Irma e le nuvole, tratto da uno dei ventotto racconti della raccolta, è in perfetta sintonia con le belle grafiche di Elvira Pagliuca.
Spesso calati in misteriose atmosfere, ma freschi, agili, privi di qualsiasi orpello letterario tendente ad appesantire la scrittura, questi testi rivelano l’amore per una prosa asciutta e dinamica, come testimoniano le numerose, rapide, ma non per questo meno incisive, descrizioni di una natura osservata sempre con amore.
www.arcilettore.it

Subhaga Gaetano Failla è nato a Scalea in Calabria nel 1955. Laureato in Sociologia, ha pubblicato racconti e poesie su diverse riviste, una poesia sul quotidiano «Il Messaggero» e un racconto trasmesso dalla RAI RadioTre. Presso l’editore Aletti ha pubblicato le raccolte di racconti Logorare i sandali e Il coltello e il pane e un racconto nell’antologia I porti sepolti (vol. 3). Suoi haiku sono apparsi nelle antologie in lingua inglese: Zen poems e Haiku for lovers. Il racconto Il seminario di Vinastra, presente nel volume 3x2, è risultato tra i vincitori della V edizione del concorso Pubblica con noi. Collabora con la rivista «Orizzonti» e con la rivista inglese «Hazy moon». Vive a Massa Marittima (GR).

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore