Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it o allo 0541.22596 con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia) con bollettino postale o bonifico: Edizioni Fara presso RomagnaBanca filiale di Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Vincenzo D'Alessio

Rita Stanzione
Canti di carta

Opera vincitrice del concorso Versi con-giurati con il dono di opere inedite di Alberto Trentin (Noli respicere) e Lucianna Argentino (Frammenti di un'autobiografia postuma)

€ 10,00 pp. 72 (Il filo dei versi 20)
ISBN 978 94903 00 3

«Così fermo il vento si è zittito / per la tua voce / migrata come un viaggio di entroterre / tra invisibili montagne / e sculture morbide / del rosa – quale aurora nuova mi racconti?»; «Mi cerco per tentativi / tra le falde che m’hai
scavato»; «Non t’ho ancora detto / come ti amo / mentre ero troppo presa / dall’amarti // (…) // Mi unisco a te / per non contare il tempo / Sai, forse le anime / non muoiono».
Questa vibrante e appassionata raccolta ha vinto (II class. ex aequo) la I edizione del concorso “Versi con-giurati” (i giudici donano al poeta che hanno scelto una loro opera inedita che trovate in appendice al libro). Ecco qualche passaggio delle motivazioni: «Pare esserci, discreta eppure inconfondibile, la voce della
distanza in questa silloge, quasi si volesse ricollegare la trama disfatta, il disegno strampalato che, fuori da ogni garbuglio, si mostra per quell’assenza di ordine che è.»
(Alberto Trentin); «La poesia usata come chiave di lettura della realtà e scandaglio, per la sua capacità/possibilità di “insinuarsi tra il tempo e l’essere”, dell’effetto che la realtà
ha sul nostro animo.» (Lucianna Argentino).

Rita Stanzione, nata a Pagani (SA), vive a Roccapiemonte. Dopo una formazione pedagogica, ha continuato gli studi nell’ambito delle scienze. Docente di scuola primaria,
scrive poesie che non trascurano elementi fantastici, onirici e visionari. Si diletta anche a comporre haiku e qualche aforisma.
Ha ottenuto importanti riconoscimenti in concorsi letterari nazionali e internazionali. Sue
raccolte poetiche: L’inchiostro è un fermento di macchie in cerca d’asilo (Libreria Editrice Urso 2012); Spazio del sognare liquido (Rupe Mutevole 2012; Versi ri-versi (Carta e Penna
2012); Per non sentire freddo (ebook GDS Diffusione Autori 2012); È a chiazze la mia bella stagione (Libreria Editrice Urso
2013); In cerca di noi (Collana viola, Movimento UniDiversità, Bologna, 2016). Suoi versi in riviste e siti di letteratura nazionali
e internazionali (tradotte in inglese e altre lingue).

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore