ilValeria Raimondi - Il penultimo giorno - poesie - covid - Narrapoetando
Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 6 euro come Posta1) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Divano Rosso
Video presentazione al Porto delle Culture
Anna Paulinich
Liliana Arena, Maddalena Saitta, Fabrizio Arrighi
Antonio Lillo
Instagram

Valeria Raimondi
Il penultimo giorno

euro 10,00 pp. 64 (Spiccioli 11) marzo 2021

ISBN 978-88-9293-013-1

Copertina di Giacomo Ramberti

Poesie segnalate al concorso Narrapoetando da Colomba Di Pasquale (motivazione nel libro)

Finalista al Premio Versante Ripido 2022

Nella superclassifica dei titoli più venduti

Fuori, ora esci fuori e vola, / e spera che reggano le ali tenere e arruffate, / spera di fermarti prima di toccare terra, / di precipitare.

Cucino ciò che non posso mangiare. / Riempio piatti a casaccio / mi affamo da sola / mi lascio svuotare.

Solo una scia lasciamo / uno sguardo sgomento / e alle spalle una strada.

Ma ora voglio una vita più spaziosa. / Che si frastagli il cielo! / Ora quel che tocco non voglio lasci impronte / solo un passaggio prestato a questo tempo.

Fortissima nella sua intensità sommessa e viva è la voce partecipe ed empatica di Valeria Raimondi che indaga le profondità dell’anima ben conoscendo le fragilità, i limiti e i desideri del corpo (sempre così unito al proprio spirito). Non possiamo non sentirci avvolti e coinvolti, emozionati e provocati, da questa poesia che evoca immagini stupende e crea suggestioni potenti e bellissime.

Valeria Raimondi vive a Brescia e fa parte dell’Associazione culturale Movimento dal Sottosuolo. Con Donne A(t)traverso propone un recital sulle origini della violenza di genere. Nel 2016 viene tradotta in lingua albanese con i poeti Beppe Costa e Jack Hirschman. Suoi inediti compaiono in Distanze (Fara 2018) e alcune invettive nella Gazzetta dei Dipartimenti del Collage de ‘Pataphysique. Una sua poesia è intro dell’album musicale dei DUNK. Nel 2011 esce con Thauma la silloge IO NO (Ex-io); nel 2014 con Fusibilia Debito il Tempo, opera vincitrice del Premio Eros e Kairos. Sue poesie vengono tradotte in portoghese e presentate a San Paolo del Brasile nel 2018. Nel 2019 esce per Pietre Vive La nostra classe sepolta: cronache poetiche dai mondi del lavoro, selezione di poesie di lavoratori e lavoratrici di tutta Italia. Nel 2020 la sua testimonianza di lavoro e di vita nella Lombardia colpita dal Covid, Una storia sbagliata, viene pubblicata da MicroMega (temi.repubblica.it).

Torna all'inizio

 
grafica Kaleidon © copyright fara editore