Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese come piego di libri o 6 euro come Posta1 per l'Italia) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Atelier (Fabrizio Bregoli)
Renzo Montagnoli (arteinsieme.net)
Antonio Spagnuolo in Poetrydream
Fabrizio Bregoli

 

Donatella Nardin
Rosa del battito

€ 10,00 pp. 88 (Vademecum 38), gennaio 2020
ISBN 978 88 94903 84 3

Copertina di Giacomo Ramberti

Prefazione di Riccardo Deiana
Nota introduttiva di Fabrizio Bregoli

“Parole sentiero dall’altro lato / di noi per ricondurci alla bimba // che vecchissima si mostra / ad ogni nuova primavera. // Ha occhi viola la bimba / e lividi d’acqua lasciati dal tempo…”: se il viola è lo sfondo, ma il titolo nomina la rosa, il fiore del cuore, metafora della bellezza, della passione amorosa e della caducità della condizione umana. Il rosa è pure un colore che sfuma il rosso della vita e dei suoi trasporti nel bianco di una dimensione nuova, ignota, che accoglie l’intero spettro cromatico. Rosa è il participio passato femminile di rodere, perché la vita corrode il nostro battito eppure al contempo lo rende inconfondibile e riconoscibile (specialmente dalle persone che amiamo e ci amano). La Prefazione di Riccardo Deiana («E anche se “tutto passa e si smemora” eccetto “il lutto, stele incisa /a fuoco vivo”, Nardin ci dice che “Tornerà l’azzurro di ieri – credici”») e la Nota introduttiva di Fabrizio Bregoli («questa poesia anela alla ricerca del “centro esatto della luce”, quello dove “da una luce d’altrove” si possa ricreare una “fraternità creaturale / luce che tutti ci smisura”») offrono preziose indicazioni per immergersi fra i petali di questa Rosa. Avete in mano un libro di versi pulsanti: “Come farfalle – / mi appoggiavi sul cuore / consolazioni.”; “altro non resta se non l’amore, / rosa del battito // per l’enigma che siamo.”

Donatella Nardin è nata e vive a Cavallino Treporti (VE). Pur praticando la scrittura – soprattutto poetica – da sempre, solo negli ultimi dieci anni ha dato visibilità alle sue opere partecipando a vari Concorsi Letterari con risultati gratificanti in quanto le sono stati attribuiti numerosi premi e riconoscimenti. In poesia ha pubblicato i libri: In attesa di cielo (Ed. Il Fiorino 2014); nel 2015, con la stessa Casa Editrice, la raccolta di liriche haiku Le ragioni dell’oro; e con Fara Editore, nel 2017, Terre d’acqua (1° class. al Premio Il Litorale di Massa 2019, 2° class. al Premio Città di Arona 2018, ecc.). Molte sue poesie e alcuni racconti sono presenti in antologie, in alcuni siti on line dedicati, in riviste letterarie e in raccolte collettanee di case editrici come LietoColle, Empiria, La Vita Felice, Fara Editore, Fusibilia e Terre d’ulivi.

 

grafica Kaleidon © copyright fara editore