Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Recensioni e segnalazioni

Vincenzo D'Alessio

farapoesia

Davide Nota

Libertà di Volare

Francesco Marotta

 

 

 

Augusto Amabili
La convalescenza

9,00 pp. 56 (Sia cosa che)
ISBN 978 88 95139 34 0

Selezionato dal Premio Francesco Varcasia 2008

«ho perfino immaginato / le tue mani per pretenderle», «ci si piega alla lentezza del senso», «sentirsi vivi è ripetutamente morire», «voglio l’effetto contrario del 15 agosto / per vedere sorgere l’effige del sole / senza
interesse ad uscire», «brillo di una luce infelice / e brucio in modo addirittura comodo»… In questa raccolta Augusto Amabili si è immerso, affondando volutamente (osserva
Davide Nota in prefazione) nel fango di una vita randagia e orfana.
Eppure le domande che costellano questa opera di esordio ci provocano a trovare un senso, evidentemente non comodo e attinto con buona dose di innocenza e ingenuo candore: «i versi “dicono” solo quando costeggiano / quello che mai vorresti ti fosse detto / che “timidezza è sensibilità gestita male”»; «mi piacciono gli alberi in quanto / il vento può scompigliarli / come fa ai capelli / e persuaderli, almeno lui».
Queste poesie tracciano un percorso a cui il lettore non può restare indifferente: «anche se la primavera profumasse di troia, / so che il silenzio non ha sesso – / il silenzio è di chiè certo.»
Forse tutti noi stiamo attraversando un periodo di “convalescenza”.

Augusto Amabili è nato nel 1976 a San Benedetto del Tronto (AP). Vive e lavora a Spinetoli (AP), dove suona in alcune formazioni rock-noise locali. Frequenta il gruppo
artistico legato a La Gru.
Sue poesie sono apparse sui blog di poesia contemporanea La poesia e lo spirito e Carta sporca.

 

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore