Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese come piego o più 6 euro come posta1 per l'Italia) con bonifico a Edizioni Fara presso Romagna Banca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062 indicando in causale numero copie e titolo del libro

Recensioni e segnalazioni

 

 

Gualtiero Lelli
Storia di una regressione infinita

€ 12,00 pp. 80 (Narrabilando 63) marzo 2022

ISBN 978-88-9293-053-7

Copertina di Dante Zamperini

Romanzo vincitore al Narrapoetando

Un libro non conduce con sé solo la storia racchiusa nelle sue pagine. Non è soltanto un semplice oggetto che teniamo chiuso dentro la borsa o che decidiamo di relegare per sempre nell’esiguo spazio di una scansia, tra altri oggetti simili a lui, contornato da polverosi e precari soprammobili. Esso è l’estensione di molteplici universi, quell’insieme infinito di mondi in cui si dipanano innumerevoli trame e si rincorrono vorticose vicissitudini come attraverso una spirale logaritmica.

Mi domando quale sia stato l’ultimo istante in cui tutto sarebbe stato ancora recuperabile nel nostro rapporto. Quella fase più o meno lunga in cui le cose si sarebbero potute risolvere con un candido bacio o una striminzita ma sincera dichiarazione d’amore.

«(…) Non so bene come ciò fosse concepibile, ma anche quando non eravamo vicini fisicamente, io lo sentivo accanto, potevo distinguerne persino l’odore e, in qualche modo inspiegabile, riuscivo a sentire, anche se in maniera ancora confusa, ciò che egli pensava. Ero in grado di provare le sue stesse emozioni. (…)»

Gualtiero Lelli  è nato a Roma, dove abita, il 15 novembre 1971. È stato insegnante supplente per circa dieci anni nella scuola primaria dell’infanzia. Ha pubblicato  La linea gialla(Montedit 2019) e la raccolta di racconti  La morte è un tonfo secco dall’altra stanza e il rumore di una teiera che si infrange sul pavimento  (Montag 2020), Non ricordo nemmeno più che voce abbia (Fara 2020). Web:  twitter.com/GualtieroLelli

grafica Kaleidon © copyright fara editore