Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it o allo 0541.22596 con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia) con bollettino postale o bonifico: Edizioni Fara presso RomagnaBanca filiale di Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Enrica Mosca su Il Terzo News
Gianni Criveller
Silvia Camilotti su Il Gioco degli Specchi
Silvia Castellani su IlGiornaleOff
Enrica Musio
Alessio Brandolini su Fili d'aquilone
Caterina Camporesi
Vincenzo D'Alessio

Vera Lúcia de Oliveira
Ditelo a mia madre

Poesie

€ 10,00 pp. 80 (Il filo dei versi 22)
ISBN 978 88 94903 03 4

Targa Thesaurus 2017

«sento le formiche nel loro lento / avanzare che portano un minuscolo / lembo di pelle / di qualche altro fratello che soffre accanto a me»; «piccoli chicchi di sabbia si staccano / dalle pareti / piovono su di noi per pietà / uno mi è caduto nell’occhio / e ho potuto piangere / insieme a lui». C’è una tensione umanissima e sconvolgente in questa raccolta nata da una domanda della madre di Giulio Regeni carica di quella empatia assoluta che pure non riesce a calarsi totalmente nel tragico momento finale del figlio. I versi sono chiarissimi, discreti, essenziali… eppure frustano virtualmente le nostre anime distratte, la nostra indignazione intermittente e fiacca. Su ogni poesia ci si sente chiamati a ritornare, perché a una prima lettura ci sembra di perdere qualcosa o di essere troppo emotivamente coinvolti per lasciarsi lavorare da un testo che ci lascia sull’orlo del mistero del male, ci svuota delle nostre comode certezze eppure non è privo di una speranza, di una luce che sa farsi strada in chi, torturato, oppresso, eliminato, violentato, può essere privato della vita ma mai della sua dignità: «la luce inonda la cella / e il pulviscolo danza / la musica del cosmo / la bellezza è in noi / per sempre».

Vera Lúcia de Oliveira, nata in Brasile, vive e lavora a Perugia. È poeta, saggista e insegna Letteratura Portoghese e Brasiliana all’Università degli Studi di Perugia. Scrive sia in portoghese che in italiano ed è presente in riviste e antologie poetiche pubblicate in Brasile, Italia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Romania e Germania. Ha vinto numerosi premi in Italia e all’estero. Per notizie sulle sue opere e i riconoscimenti ricevuti: www.veraluciadeoliveira.it

Torna all'inizio

grafica Kaleidon © copyright fara editore