Logo Fara Editore Fara Editore

L'universo che sta sotto le parole
home - fara - catalogo - fariani e kermesse
Titolo Schede
presentazione - argomenti - autori e titoli - librerie

Potete ordinare i nostri libri a info@faraeditore.it con lo sconto del 15% (più 3 euro spese per l'Italia come Piego di libri o 6 euro come Posta1) con bonifico a Edizioni Fara presso RomagnaBanca Rimini Centro IBAN IT25 U088 5224 2020 3201 0045 062

Recensioni e segnalazioni

Gianpaolo Anderlini
Versi di/versi
Diario poetico ai tempi del Coronavirus

Copertina foto di Orma Rapace

10,00 pp. 112 (Spiccioli 6) ottobre 2020
ISBN 978-88-9293-003-2

Selezionato dal concorso Faraexcelsior (nel libro la motivazione di Matteo Bonvecchi)

non c’è cosa migliore che obbedire
a regole precise e condivise
quando sembra che tutto stia crollando

e che la vita scorra appesa a un filo
ho lavato le mani con frequenza
spasmodica nessun abbraccio né

strette di mano o segni di fraterna
complicità mi mancano il calore
della prossimità e di un abbraccio

ed il sapore di parole amiche


«… dagli endecasillabi di questa raccolta spuntano rare perle di riflessione e soprattutto denuncia d’un distanziamento che rischia ancora di radicarcisi dentro.» (Matteo Bonvecchi)

Gianpaolo Anderlini si dedica da quarant’anni a studi sull’ebraismo e ha focalizzato il suo interesse sull’interpretazione ebraica dei Salmi. È redattore della rivista QOL che si occupa del dialogo ebraico-cristiano. Tra i libri pubblicati: Parole di vita (Giuntina 2009), Ebraismo (EMI 2012), I quindici gradini. Un commento ai Salmi 120-134 (Giuntina 2012), Per favore non portateli ad Auschwitz (Wingsbert 2015), Qabbalàt Shabbàt. Meditazione sui salmi del Sabato (Aliberti 2017), Giobbe. Opera in versi (Fara 2018), Distopie (Fara 2020).

Torna all'inizio

 
grafica Kaleidon © copyright fara editore